Il seguente scritto attesta quali sono le finalità e gli intenti che muovono alla creazione, sviluppo e manutenzione del CAMMINO DI DANTE IN CASENTINO.

Il Manifesto nasce dalla Collaborazione e dall’unione di idee e progetti da parte dell’ associazione culturale Amici di Dante in Casentino e l’associazione di promozione sociale Gli Amici dell’ Asino, entrambe con sede nel comune di Pratovecchio Stia (AR).

I punti fondamentali che perseguono le suddette associazioni sono i seguenti:
1. Sviluppare e creare insieme congiuntamente con tutti i soggetti interessati il Cammino di Dante in Casentino, un cammino evocativo, ad anello, che tocchi tutti i luoghi di memoria dantesca presenti in Casentino, dove il Poeta è passato e ha vissuto durante i primi anni dell’esilio; rivisitare quindi paesaggi e luoghi che hanno ispirato l’Opera e sono citati nella Divina Commedia.
2. Il Cammino di Dante in Casentino si svilupperà in svariate tappe ( dodici ) che i “VianDanti” potranno decidere di percorrere secondo le modalità che preferiscono: a piedi, a cavallo, in bici, etc…. nel ricordo del Padre della lingua italiana, e visitando i luoghi dove il Poeta Pellegrino, durante l’esilio, ha tratto ispirazione per comporre “il poema sacro al quale han posto mano e cielo e terra”.
3. Il Cammino di Dante in Casentino ha come fine anche quello di far riscoprire la prima Valle dell’Arno e creare un circuito virtuoso per tutti coloro che vorrano riscoprire il Casentino nel nome di Dante.
4. Il Cammino di Dante in Casentino è un nuovo cammino che intende unire due valori: la ricerca di cultura e poesía e la pratica del trekking attraverso territori e paesaggi immersi nella natura, ricchi di storia e bellezza. Sarà questa l’occasione per godere della riscoperta dei mestieri tradizionali, delle antiche arti e dell’enogastronomia tipica di questa splendida Valle.
5. Il Cammino di Dante in Casentino nasce e si sviluppa come un Cammino di Pace, interiore ed esteriore per ogni “VianDante” che decida di mettersi in cammino.
6. Il Cammino di Dante in Casentino è un percorso fisico e didattico interdisciplinare che, durante la sua realizzazione e il suo svolgimento, attraverso l’esperienze diretta, tende all’unione della Geografia del Territorio con la Geografia Dantesca e unisce quindi aspetti come Letteratura e Natura, Arte e Territorio, Cultura e Poesia, Cucina e Mestieri.
Durante il Cammino, che sia per mezzo del dialogo o del silenzio, il fine ultimo risulta quello di cercare quella crescita interiore ed esteriore che permetta la riscoperta e la rinascita della relazione e della dimensione umana tra le persone.

Annunci